Le più efficaci capsule autoabbronzanti

Valutazione: 3.88 33 voti

Sognate di avere la tintarella tutto l’anno e di abbronzarvi senza correre il rischio di esporvi troppo ai raggi UV? Per aiutare ad ottimizzare la propria abbronzatura senza correre rischi per la salute della pelle esistono delle soluzioni sul mercato rese disponibili in forma di capsule autoabbronzanti. Ma ovviamente non tutte le capsule sono uguali ed è per questo motivo che vi invitiamo a scoprire qui le capsule autoabbronzanti più efficaci del momento ed i loro effetti benefici sulla pelle e sull’abbronzatura. Ecco alcune spiegazioni dettagliate a proposito di questo prodotto e la nostra opinione sulla loro efficacia.

 

Dove trovare le capsule autoabbronzanti?

Vi offriamo la possibilità di ordinare oggi stesso queste rinomate capsule autoabbronzanti ordinandole semplicemente online presso il nostro partner che ve le spedirà in pochi giorni a casa vostra.
Ordinate subito Proto-Col Boost!

Gli effetti delle capsule autoabbronzanti

È interessante l’utilizzo delle capsule autoabbronzanti per migliorare la tintarella e rimanere abbronzati più a lungo senza correre il rischio di esporsi per troppo tempo ai raggi solari che possono provocare dei colpi di sole, un invecchiamento precoce della pelle e addirittura delle malattie più gravi come il cancro della pelle.

Le capsule apportano alla pelle un certo numero di nutrimenti indispensabili a prepararla prima di un’esposizione ai raggi UV. Assumere un tale trattamento naturale prima di esporsi al sole permette di ottenere un’abbronzatura più intensa e che dura più a lungo.

L’azione delle capsule autoabbronzanti consiste nell’agire sulla produzione naturale di melanina nella pelle. Aumentando tale produzione la pelle risponde più rapidamente agli effetti del sole con un’esposizione meno intensa e quindi con dei rischi limitati.

La melanina è infatti un pigmento naturale marrone che colora la pelle quando viene attivato dai raggi UV. Le persone dalla pelle chiara producono naturalmente meno melanina rispetto alle persone con la pelle più scura e possono quindi incontrare delle difficoltà ad abbronzarsi. Le capsule autoabbronzanti sono in questo caso ideali e permettono anche a questi soggetti di avere una bella tintarella e di conservarla più a lungo.

 

Perché Proto-col Boost è la migliore capsula autoabbronzante del mercato?

Proto-col Boost è attualmente la miglior capsula autoabbronzante del mercato per via della sua incredibile efficacia sia sulle pelli molto chiare, che hanno solitamente delle difficoltà ad abbronzarsi, sia sulle pelli più scure che otterranno in tal modo una tinta più dorata e duratura.

È stato infatti dimostrato che questo prodotto agisce persino quando l’esposizione al sole è molto scarsa. Grazie a Proto-col Boost ci si può quindi abbronzare anche se non si ha l’opportunità di andare in vacanza e senza dover far ricorso a delle sedute di raggi UV, costose e dannose per la salute.

Ma non è tutto! Apportando dei nutrimenti essenziali alla pelle queste capsule autoabbronzanti permettono anche di combattere l’invecchiamento delle cellule e di conservare quindi una pelle più giovane e resistente.

 

Dove trovare queste capsule autoabbronzanti?

Vi diamo la possibilità di ordinare oggi stesso e facilmente queste celebri capsule autoabbronzanti online presso il nostro partner con una consegna a domicilio della vostra cura in pochi giorni.

 

Differenza tra le capsule autoabbronzanti e le capsule solari

Prima di lanciarsi in una cura a base di capsule autoabbronzanti è fondamentale saper distinguere tra questo tipo di integratore alimentare e un altro tipo di capsule denominato capsule solari. Le capsule solari vengono commercializzate da diversi anni e contengono principalmente del betacarotene o altri principi attivi il cui obiettivo è di potenziare la produzione di melanina preparando così la pelle ad un’esposizione al sole e prolungando al tempo stesso l’effetto dell’abbronzatura dopo il ritorno dalle vacanze. Queste capsule si attivano al momento dell’esposizione al sole e non hanno quindi un’azione autoabbronzante, il che implica che non permettono di abbronzarsi senza sole. Con queste capsule, che dovrete aver cura di assumere almeno un mese prima della vostra prima esposizione al sole, per abbronzarsi è infatti necessario esporsi ai raggi UV.

Le capsule autoabbronzanti, invece, permettono di abbronzarsi senza bisogno del benché minimo raggio di sole utilizzando lo stesso principio delle creme autoabbronzanti agendo però dall’interno. Bisognerà attendere una quindicina di giorni prima di vedere i primi risultati sulla pelle ed ottenere una tinta naturalmente più colorata. Le capsule autoabbronzanti hanno una composizione simile a quella delle capsule solari ma con dei principi attivi più concentrati.

 

Perché preferire delle capsule autoabbronzanti ad una crema autoabbronzante?

Se avete già provato ad utilizzare una crema o uno spray autoabbronzante avrete sicuramente notato come sia difficile distribuirlo in maniera uniforme su tutto il corpo. Spesso è necessario l’aiuto di una terza persona o rivolgersi ad un istituto per un risultato che non lasci tracce bianche.

Le capsule autoabbronzanti hanno invece il vantaggio di trattare tutta la pelle in maniera uniforme perché agiscono dall’interno. L’abbronzatura sarà quindi molto più naturale e non lascerà trasparire tracce o imperfezioni.

 

Qual è la reale efficacia delle capsule autoabbronzanti?

Avrete senz’altro notato che non tutti si abbronzano facilmente esponendosi al sole. Dipende dal tipo di pelle di ognuno. Allo stesso modo con le capsule autoabbronzanti i risultati possono variare da una persona all’altra. Le capsule hanno infatti come obiettivo di rendere la pelle più colorata ma se avete la pelle molto bianca d’origine il risultato finale sarà necessariamente meno scuro di quello di una persona che ha già una tinta scura di natura. Ciò non significa che le capsule non funzionano, otterrete comunque una tinta più scura.

Inoltre, le capsule autoabbronzanti sono ideali per le persone con la pelle chiarissima che eviteranno così le scottature cui sono generalmente soggette quando si espongono ai raggi UV.

Ovviamente i risultati ottenuti con le capsule autoabbronzanti sono progressivi. A differenza delle creme autoabbronzanti bisognerà attendere alcune settimane prima di ottenere dei risultati definitivi ma il vantaggio è che l’abbronzatura sarà più progressiva e quindi più discreta per le persone che frequentate.

Le capsule autoabbronzanti sono quindi realmente efficaci e presentano numerosi vantaggi ma perché funzionino al meglio bisogna seguire alcuni consigli: bisogna tenere a mente, infatti, che sebbene siano concepite per abbronzarsi senza esposizione intensa al sole, sarà comunque necessaria una leggera esposizione per attivare i principi attivi delle capsule autoabbronzanti.

Vi consigliamo quindi di esporvi al sole di tanto in tanto nel corso della cura badando a proteggere bene la pelle dagli effetti nefasti del sole con una crema solare protettiva adatta. È invece sconsigliato fare una seduta di UV in corso di trattamento.

Si raccomanda inoltre di mangiare in maniera sana per aumentare gli effetti di queste capsule autoabbronzanti. Alcuni alimenti come la carota o l’avocado potenzieranno i risultati.

 

Gli ingredienti di base delle capsule autoabbronzanti

Per permettervi di abbronzarvi naturalmente e rapidamente le capsule autoabbronzanti devono contenere alcuni ingredienti tra cui:

  • Pigmenti naturali come i carotenoidi o pigmenti vegetali di sintesi che danno il colore a frutta e verdura. Questi pigmenti naturali hanno anche il vantaggio di contenere molti antiossidanti noti per i loro ottimi effetti sulla pelle e la salute. Otterrete così una tinta sana e colorata rendendo la vostra pelle visibilmente più giovane e bella.
  • Principi attivi idratanti: una buona idratazione è indispensabile per abbronzare la pelle senza rovinarla. Ecco perché le capsule autoabbronzanti contengono spesso degli oli vegetali come l’olio di Enotera o l’olio di nocciole, ricchi di acidi grassi essenziali. Gli acidi grassi servono infatti a preservare l’elasticità e la morbidezza della pelle tramite un’idratazione dall’interno e aiutano a conservare l’abbronzatura più a lungo.
  • Antiossidanti che proteggono la pelle contro i radicali liberi e che sono presenti in numerosi trattamenti naturali per la pelle come le creme idratanti. Può trattarsi delle vitamine C o E, del Selenio o dello Zinco.
  • Betacaroteni: presenti anche nelle capsule solari per preparare la pelle all’esposizione ai raggi UV. Sono interessanti ma non devono eccedere un certo dosaggio. Ad alte dosi e assunti per un lungo periodo, i betacaroteni possono infatti causare alcuni problemi di salute come il cancro ai polmoni, specialmente per i fumatori. Fortunatamente le capsule autoabbronzanti che li contengono non superano mai il dosaggio minimo e non sono quindi pericolose.
  • Oltre a questi principi attivi, infine, le capsule autoabbronzanti contengono ovviamente altre sostanze come agenti di rivestimento, che possono essere naturali e derivati da vegetali, e gli eccipienti per le compresse. Alcune capsule contengono dei coloranti naturali o di sintesi che sono ovviamente innocui. Nel nostro sito abbiamo scelto di promuovere soltanto i prodotti 100% naturali e a base di estratti di piante.
Ordinate subito Proto-Col Boost!