Ci sono controindicazioni all’assunzione della Garcinia Cambogia?

Valutazione: 4.00 9 voti
Ci sono controindicazioni all’assunzione della Garcinia Cambogia?

Come sicuramente sapete già, la Garcinia Cambogia è un integratore alimentare totalmente naturale in quanto è composto dall’estratto del frutto omonimo. Utilizzato da lungo tempo in Asia per l’alimentazione umana, questo frutto non ha mostrato nessun rischio per la salute come tendono a dimostrare da alcuni anni i numerosi studi scientifici. Ma come qualsiasi integratore alimentare esistono alcune controindicazioni all’assunzione della Garcinia Cambogia ed alcune interazioni con altri medicinali devono essere oggetto del parere di un professionista. Pertanto vi proponiamo di scoprire qui tutti i casi di controindicazione per assumere la Garcinia Cambogia senza pericolo.

 

In quali casi la Garcinia Cambogia è controindicata?

Sebbene non esistano delle controindicazioni assolute all’assunzione della Garcinia Cambogia, questo integratore alimentare, così come qualsiasi altro prodotto anche se naturale, è sconsigliato alle donne incinta o in allattamento. Queste ultime, d’altra parte, non devono assumere prodotti farmaceutici o omeopatici senza il parere del loro medico o farmacista.

Tutti i prodotti dimagranti, anche sotto forma di integratore alimentare, sono riservati esclusivamente agli adulti. I dosaggi e la posologia della Garcinia Cambogia non sono infatti adatti ai minori di 18 anni, neanche in situazione di obesità.

Inoltre, sebbene la Garcinia Cambogia possa essere raccomandata alle persone che soffrono di diabete, in considerazione del suo effetto di riduzione del tasso di zucchero nel sangue, non deve essere in nessun caso consumata in concomitanza ad un trattamento di insulina o ad altri trattamenti per il diabete.

 

Le eventuali interazioni della Garcinia Cambogia con altri trattamenti

Come appena detto l’assunzione di Garcinia Cambogia è controindicata in caso di trattamento di diabete di tipo I o II. Ma esistono altre interazioni con dei medicinali che sono state dimostrate da studi scientifici.

È così probabile che la Garcinia Cambogia agisca sui livelli di serotonina aumentandoli leggermente. Questa azione, sebbene leggera, rende delicata l’assunzione di questo integratore alimentare in concomitanza ad un trattamento medico teso ad aumentare il livello di questo ormone, in particolare nel quadro di un trattamento della depressione.

 

Gli eventuali effetti collaterali della Garcinia Cambogia

Rispettando la dose e la posologia consigliate ed al di là delle controindicazioni ed interazioni qui citate, l’utilizzo di Garcinia Cambogia non comporta nessuna complicazione né effetto collaterale.

In caso di sovradosaggio possono insorgere alcuni fastidiosi effetti collaterali di natura digestiva quali nausee, vomito, diarrea o mal di pancia: in tal caso è necessario riallinearsi alla posologia corretta. Peraltro un sovradosaggio, anche importante, non presenta nessun rischio per la salute, come è stato dimostrato da numerosi esperimenti scientifici, e garantisce quindi una sicurezza massima per questo integratore.

Utilizzare la Garcinia Cambogia per dimagrire

Se non fate parte dei casi soggetti a controindicazioni qui segnalati, potete cominciare la vostra cura di Garcinia Cambogia senza correre nessun rischio. Ordinate immediatamente la prima confezione per profittare di tutti i suoi benefici.
Ordinate la Garcinia Cambogia!